LA GRAMMATICA E’ UNA CANZONE DOLCE – ERIK ORSENNA

La copertinaQUANTI NAUFRAGI IN LETTERATURA. QUANTE ISOLE SU CUI RIFUGIARSI. QUELLA DI PROSPERO.  Quella di Robinson, o di Paul e Virginie, o di Gulliver, o dei ragazzini ne "Il signore delle mosche". Quella in cui arrivano Tommaso e Giovanna, 14 e 10 anni, dopo la tempesta che fa affondare la loro nave è veramente un’ isola delle meraviglie, l’isola delle parole.
   Forse è bene dire che i due ragazzi erano in viaggio per andare a trovare uno dei genitori, ma in realtà stavano fuggendo da una scuola in cui un’arcigna insegnante voleva fosse adottato un metodo scientifico per apprendere la lingua. Niente imprecisioni, niente svolazzi, niente musica delle parole. Rigore, precisione. Bisogna parlare di enunciati e continuità testuale.
   "Fatti, fatti", diceva già Mr. Gradgrind in Dickens. Sull’isola i ragazzi trovano un musicista, il signor Enrico (e noi pensiamo al cantante Henri Salvador), che li accompagna in un itinerario straordinario: dal mercato delle parole all’ ospedale dove giace "tiamo", esausto per aver lavorato troppo, alla casa della vecchia dai capelli bianchi che ridà la vita alle parole rare, al cimitero (muoiono 25 lingue ogni anno), alla città delle parole in cui gli aggettivi si sposano con i nomi. C’ è però anche un nemico sull’ isola, il governatore Necrode che vuole ridurre il numero delle parole, perché le parole sono solo degli strumenti, nè più nè meno come le automobili. E allora ogni tanto fa incendiare una biblioteca con i lanciafiamme. Come in Fahrenheit 451 <<<continua a leggere la recensione su StradaNove Libri >>>

L’intervista all’autore:

ORSENNA È UNO PSEUDONIMO PER ERIK ARNOULT, UNA DELLE PERSONALITA’ FRANCESI PIÙ IMPORTANTI. 
Nato nel 1947 a Parigi, ha alle spalle una carriera insolita per uno scrittore. Dopo aver studiato filosofia, economia e scienze politiche, ha insegnato all’ Università di Parigi, è stato consigliere culturale della presidenza della Repubblica ed è membro dell’ Accademia Francese. Vincitore del Premio Goncourt 1998, è da 35 settimane in testa alle classifiche in Francia con il suo ultimo libro che ruba il titolo ad una canzone di Henri Salvador. (continua)

Scopro questo libro, dal titolo docile e dolce, dal mio libraio di fiducia, come sempre, sbirciando tra i libri nuovi e usati nella sezione "Ragazzi e Infanzia". Mi cattura. Lo compro. Lo leggo d’un fiato. Riscoprendo dolcissime sensazioni miste a nostalgia d’infanzia e delizia poetica, perché pur scritto con uno stile semplice e accattivante ha dentro di sé un profumo di poesia e capacità evocativa intensissime. Un libro che da stasera rileggerò a voce alta insieme ai miei figli prima di andare a dormire. E chissà che non si innamorino anche loro delle parole e della grammatica come inesorabilmente ho fatto io?

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

5 thoughts on “LA GRAMMATICA E’ UNA CANZONE DOLCE – ERIK ORSENNA

  1. già già…è bello il libro…all'inizio pensavo ke era 1 cosa noiosa…eh eh eh…pure a me servirebbe il riasssunto…qualcuno me lo può fare?????…ke genere di libro è????un romanzo????grazie 1000 in anticipo…please

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...