NON CHIUDO MA E’ COME SE CHIUDESSI…

Il blog è stata una grande, bellissima, affascinante avventura. Durata più di sei anni, perché il primo blog Scarabocchi che aprii era datato gennaio 2002. Lo cancellai in preda a uno sconforto pesante, generato da un terribile equivoco e una trappola mediatica perpetrata alle mie spalle da "brava gente di web", che ancora oggi non riesco a considerare diversamente da come la considero in cuor mio. Ma le cose poi passano, e si superano. Non si superano – non devono superarsi – gli errori commessi, e di quelli faccio tesoro per le azioni future. Sono sempre presenti. E ne ho commessi. Chi non ne commette? Si sbaglia, si cerca di rimediare, si chiede scusa. Ho sempre chiesto scusa, quando e qualora pensassi di aver sbagliato e di dover fare ammenda. Scuse da chi mi ha ferito o massacrato (è capitato molto, troppo spesso) però non ne ho ricevute mai. Segno che la correttezza e la dignità non sono prerogative ufficiali di tutti a questo mondo.

Questo blog non chiude, nonostante le alterne e ripetute volte che ho detto che sarebbe successo. Non lo faccio perché gli sono affezionata. Ci sono momenti simpatici di me qui dentro, dei miei interessi, delle mie "cose" personali e private. Ci sono i racconti pubblicati, quelli scartati e cestinati, insomma c’è un po’ tutto il tempo speso sul web a leggere, imparare, sperimentare. Finché durerà Splinder – e mi auguro duri in eterno – durerà Scarab[L]occhi, scarabocchi in blocco, perché a blocchi è sempre andato avanti questo blog.

Ogni tanto si vedranno dei post di segnalazione, qualche trailer, qualche informazione su un libro o su una presentazione. Sporadiche apparizioni che non pretendono attenzione alcuna. Ormai io sono altrove. Mi sono dedicata ad altro, e chi mi vuole trovare, sa dove può farlo, è segnalato in ogni modo possibile. Ho perso la voglia di scrivere di me. Ho solo voglia di scrivere cose che immagino, invento, ma non vivo o ho vissuto veramente nella realtà. Perché spesso la realtà – reale o virtuale che sia – è meschina e non vale proprio la pena porvi attenzione. Meglio, molto meglio l’immaginazione e il raccontarla.

Buon proseguimento, a quelli che ancora nel blog e nel web ci credono, con l’augurio di una sempre più fervida capacità di inventiva e sperimentazione. Perché il web è stato, spero che ancora lo sia, soprattutto questo: sperimentazione.

I.

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

6 thoughts on “NON CHIUDO MA E’ COME SE CHIUDESSI…

  1. Lino, io da tempo ho cambiato via. Il forum di scrittura, la Scrittura in primo luogo, quella attenta, scrupolosa, studiata sotto ogni aspetto, e poi lasciata libera di cavalcare la sua onda creativa. E ancora altro.

    Sì, hai ragione. Servono altre vie. Nuove vie. Troviamole insieme, dai! 🙂

    Mi piace

  2. Dice bene nofilter (spero anche “nosigarette”). Si va, si viene, si prende, si lascia. Passerò comunque a prendere quanto di buono c’è in te, e lascerò quanto di semplice c’è in me. Un bacio.
    Ennio

    Mi piace

  3. Ho trovato il tuo blog da poco leggendone altri, anche se il tuo nick mi è noto perché ogni tanto lo vedevo fare commenti sul ex-blog (sarà un caso?) di Angelo Ferrari ma forse anche sul forum RAI per il reality IDF, ma non ne sono sicuro. Ho letto questo post e istintivamente ho cercato i tuoi primi messaggi, mi sono fermato al primo post guarda caso “Trent’anni o giù di lì” del 31-gen-2004, in cui mi sono riconosciuto in buona parte, ma ho avuto una reazione, fra tre anni finirò per voltare pagina anch’io? L’angolo in alto a destra del tuo blog, continua imperterrito a suggerire questa strada, lo so’ che dietro c’è un promo, ma cattura l’occhio diventando strumento ispiratore per vedere oltre la pagina, io ho aperto un blog da alcuni mesi ma fra tre anni mi troverò al punto di partenza anch’io? A te piace scrivere e il blog è un luogo per farlo, non importa il modo, la forma, i contenuti e continuare a scrivere solo su un forum (diciamo principalmente) mi sento di paragonarlo ad una persona che stanca di tenere un diario cartaceo, vuole continuare solo se può avere un diario cartaceo rosa, oppure oggi mi sento bene solo se metto un vestito nuovo, etc
    O mi sfugge qualcosa di fondamentale?
    Lucien

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...