SULLA SCRITTURA

Segnalo un’altra interessantissima intervista di LiviaR  pubblicata stamattina sul blog FIAE :


Buongiorno Raul, cominciamo col botto! Puoi tracciare brevemente la tua concezione della figura dell’intellettuale e del suo ruolo nella società?

L’intellettuale è uno che lascia un segno nella società in cui vive, usando non una bomba o un tiro in porta, ma parole che si mettono in rapporto con una tradizione di pensiero e cercano di riproporla o di rinnovarla. O di trasgredirla, ma sempre tenendola presente. Senza gli intellettuali, e soprattutto senza quell’approccio intellettuale alle cose che chiunque di noi può avere, magari nel privato, negli affetti o mentre guarda la tv, la civiltà umana non si distinguerebbe granché da un termitaio.

Facciamo una specie di esperimento surrealgenetico/spaziotemporale.
Una mattina ti svegli e scopri… di avere qualche anno in meno: sei un adolescente che da grande vuole fare lo scrittore. Cosa farai e soprattutto cosa non farai visto che hai la possibilità di servirti del proverbiale senno di poi?

Farei tre cose che a suo tempo non facevo:
1. Leggerei molto ma molto di più gli autori italiani contemporanei.
2. Cercherei relazioni e contatti, perché la carriera letteraria difficilmente si forma nel deserto.
3. Applicherei in forma massiccia il motto che mi sono creato troppo tardi e che ora propino a tutti i miei allievi: “Ogni volta che ho avuto fretta, ho sbagliato”. Non vale solo per l’editoria, fra l’altro.
<<<continua sul blog Fiae>>>


Consiglio di leggerla, perché molte altre cose interessantissime vengono dette sulla scrittura e sul mondo dell’esordienteria.

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...