Nasce Potterologia: 10 as-saggi dell’universo di J.K. Rowling

Nasce Potterologia: 10 as-saggi dell’universo di J.K. Rowling

Dal blog Potterologia: Con grande emozione vi annunciamo l’avvio di un progetto a cui abbiamo lavorato da tempo dietro le quinte.
Dopo il conto alla rovescia, finalmente siamo arrivati ad annunciarvelo.
La mente dietro a tutto ciò è Marina Lenti, che per tutti i fan di Harry Potter è una garanzia, in quanto è la massima esperta potteriana in Italia. Attorno a sé ha radunato dieci tra i maggiori esperti sull’universo di J.K. Rowling e sul Fantastico.
E’ un progetto talmente strutturato e corale, da aver meritato un blog tutto suo, pertanto è lì che vi indirizziamo: Potterologia

Il progetto
Pubblicato il 16/03/2011 da Sara
Sono ormai molti i volumi in lingua italiana, originali o tradotti, sul variegato mondo di Harry Potter. Un parco autori piuttosto vasto dove, però, ognuno è un’isola a sé.
Perché, allora, non fare ciò che, pottericamente, sinora non era mai stato fatto nel nostro Paese? E cioè chiamare a raccolta una decina fra gli esperti della materia, a combinare empaticamente le forze in unico volume dal contenuto eterogeneo, con scelta del tema a discrezione degli interessati? In sostanza, creare una specie di puzzle all’inverso, dove in partenza si conoscono solo le singole tessere, ma non si saprà che disegno andranno a comporre finché non si saranno incastrate le une nelle altre…
E ancora, perché non destinare il ricavato di tale sforzo comune a un’associazione di beneficenza a favore dell’infanzia?
Dopotutto, anche se apprezzatissimo dagli adulti, Harry Potter nasce come letteratura destinata ai ragazzi. La stessa J.K Rowling, quando inviò i capitoli campione dellaPietra Filosofale a colui che sarebbe diventato il suo invidiatissimo agente, specificò nella lettera accompagnatoria che si trattava di un romanzo destinato a ragazzi fra i 9 e i 12 anni. E non saremo certo noi a volerla contraddire.

Senza contare che Harry Potter è legato all’infanzia anche per un altro motivo, l’impegno in prima persona, da parte della sua creatrice, a favore delle associazioni benefiche Comics Relief e Children’s High Level Group (oggi ribattezzato con l’evocativo nome di Lumos). Per aiutare a finanziare i progetti della prima, la scrittrice ha creato i volumetti dell’universo potteriano Gli animali fantastici – Dove Trovarli e Il Quidditch attraversi i secoli; nel caso della seconda onlus, la Rowling è coinvolta addirittura nella sua creazione e, per sostenerla economicamente, ha reso pubblicheLe Fiabe di Beda il Bardo, libretto inizialmente pensato per restare circoscritto a una mezza dozzina di amici strettissimi.
Ci è sembrato allora uno sbocco naturale orientarci anche noi in questo senso scegliendo, fra tante associazioni (operazione di discernimento difficilissima, dato il numero altissimo delle meritevoli!), la Fondazione Theodora , che si occupa di supportare i bambini ospedalizzati e di cui troverete maggiori informazioni nellapagina di questo blog che le abbiamo dedicato.

A attraverso la terapia del gioco, ma soprattutto del riso, ispirata alla filosofia di Patch Adams, Theodora ci ricorda tanto il professor Lupin, perché insegna ai bambini come la magia dell’incantesimo Riddikulus sia capace di combattere anche quelle Creature Oscure che sono le malattie.A questo punto la speranza è risposta in voi lettori, auspicando che decidiate di comprare questa antologia quando uscirà e anche, perché no, di regalarne copie ad altri appassionati potteriani.
Attraverso questo sito, potrete visionare periodici aggiornamenti, a partire dall’uscita del libro, su quanto raccolto grazie alla generosità di tutti voi.
Marina Lenti

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...