UN PO’ DI AUTOCELEBRAZIONE…

Qualche recensione al libro POTTEROLOGIA: DIECI AS-SAGGI DELL’UNIVERSO DI J.K. ROWLING edizione CAMELOZAMPA e al mio saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” :

ANOBII

Zardoz:

10 saggi per una saga per ragazzi? Sembra follia invece, tutti insieme, costituiscono un bel libro. Uno perchè il mondo che analizzano non è qualcosa di estraneo a noi, ma è la nostra vita ambientata in un universo fantastico, con tutti i sentimenti e le emozioni che ben conosciamo o, per quanto riguarda la Scuola, abbiamo conosciuto nei tanti anni passati dietro ai banchi. Poi perchè gli argomenti dei saggi sono comuni a tanti altri momenti, dalla difficoltà delle traduzioni (Meglio salvare il significato o la comprensione del lettore?), alla difficoltà di essere mamma (e, nei sette libri della Rowling, di famiglie e di mamme se ne incontrano un buon numero e molto differenti tra loro), all’amicizia (il vero elemento fondante della saga), fino ad una piacevole e attenta analisi degli animali immaginari (quanto amo gli Schiopodi Sparacoda!) Infine, dagli attenti lettori dei libri su Harry Potter, quali gli autori dei saggi, ho potuto riconoscere e scoprire nuovi punti di vista e valide analisi (tipo quella alchemica o la visione junghiana del rapporto Potter-Voldemort). Insomma, veramente un buon libro, e non solo per gli amanti di HP!

Lauraetlory:

Questa raccolta di saggi e’ la risposta a chi ancora afferma che la saga della Rowling sia una roba da bambini. Ci volevano dieci saggisti per dimostrare agli scettici la profondita’ della scrittura dell’autrice scozzese e dei personaggi che ha saputo creare. E sebbene questa raccolta sia pienamente apprezzabile solo da chi, come me, e’ un potteriano doc, ne consiglierei la lettura a tutti coloro che hanno assistito a un evento letterario di portata mondiale e non se ne sono accorti.

Modessa:

Un bel saggio, sentito, ricco di spunti interessanti e riflessioni preziose, ma anche di alcune ovvietà e qualche punto di vista troppo opinabile, almeno tra filopotteriani. Come in ogni Hogwarts che si rispetti, ho la sensazione che ci sia chi ha fatto il compitino e chi ha studiato anche di notte, ha assorbito e digerito non solo la lezione, ma le riflessioni e gli ulteriori approfondimenti. Bellissima e lodevole l’iniziativa benefica, carina la copertina, nel complesso lettura soddisfacente

Lunabluxxx:

Piacevoli e gustosi questi as-saggi, ciascuno illumina una particolare sfaccettatura del mondo di Harry Potter e fa apprezzare ancora di più la già nota (al potterista appassionato;-) ricchezza di possibili chiavi di lettura della saga! Personalmente ho apprezzato moltissimo, in particolare, i saggi di Chiara Codecà sui “volti” di Harry Potter (…sì, poi sono andata a vedermi le copertine delle edizioni estere!), di Amneris Di Cesare sulle mamme (Molly forever!), di Ilaria Katerinov sulla traduzione del settimo libro (a quanto la riedizione aggiornata del mitico Lucchetti babbani e medaglioni magici?) e quello di Luisa Vassallo sulla magia del buonumore, che secondo me è la vera marcia in più dello stile della Rowling.

LadyArwen7:

Mi mancava la lettura di qualcosa che potesse essere sia abbastanza fluido che abbastanza interessante da poter essere letto nel giro di qualche ora. Andando nello specifico… Molto bella l’idea di riunire in un unico libro più saggi scritti su Harry Potter da parecchi autori e appassionati della saga sia perchè risulta innovativo e diverso rispetto i tanti libri dedicati al maghetto che circolano ormai da anni nelle librerie (cosa che permette di mettere in risalto il libro rispetto ad altri apparentemente simili), sia perchè, nonostante la varietà dei saggi, gli autori e la curatrice Marina Lenti (eccellente come sempre) sono stati in grado di mantenere ugualmente un filo conduttore e un quadro generale che rendesse il tutto più compatto ed omogeneo e quindi più facile, scorrevole e piacevole da leggere (questo grazie probabilmente anche ai piccoli intermezzi inseriti). E’ stato interessante esplorare diversi ambiti del fenomeno Potter, alcuni dei quali anche piuttosto originali, scoprendo curiosità o collegamenti a cui prima non avevo fatto caso o che avevo dato per scontati. Questa raccolta ha infatti il pregio di racchiudere in un unico libro più argomenti, curiosità e soprattutto punti di vista su Harry Potter, J.K. Rowling e tutti gli ambiti ad essi connessi.  Nel complesso mi sono piaciuti tutti i saggi (nonostante qualche errore qui e li che mi è sembrato di notare), anche se alcuni li ho apprezzati e mi hanno coinvolta più di altri sia per gli argomenti trattati sia per la passione con cui sono stati scritti. Molto belle e quasi tutte molto azzeccate la citazioni di altri autori o libri inserite nei vari saggi. Bellissima inoltre l’idea di dare una parte del ricavato in beneficenza…  Per concludere, in generale mi ritengo piuttosto soddisfatta e consiglio la lettura di questo libro a tutti gli altri appassionati di Harry Potter. ^_^

Fairyjun:

Un bel libro che si legge velocemente scritto da persone che il mondo magico non solo lo conoscono ma lo apprezzano. Un viaggio che con comparazioni e veri approfondimenti ti mette in pace con il mondo babbano che non capisce. Così, quando mi diranno: “ma leggi quei libri lì?” ho un sacco di spunti e argomentazioni dotte da citare. Bello, bello davvero.

Albus:

Ho ricevuto questo bellissimo dono da Kate, “Maestra – giardiniera” del Giardino Segreto, in occasione della visita alla mostra di Artemisia.  Il libro contiene dieci ‘as-saggi’ dell’universo creato dalla Rowling, che contribuiscono a svelare interessanti aspetti del mondo magico Hogwartsiano o a creare interessanti paralleli tra personaggi diversi, facendoceli conoscere sotto un’altra prospettiva.
I proventi dei diritti d’autore di questo libro saranno devoluti a favore della Fondazione Theodora, che si occupa di supportare i bambini ospedalizzati (http://www.theodora.it)
«Il cameratismo è fondato sul fare insieme, l’amicizia sul sentire insieme, non nell’avere necessariamente le stesse opinioni, ma nel sentire, nel provare la medesima importanza per le medesime cose, e spesso in questo nel differenziarsi dal resto dell’umanità» [La Compagnia di Hogwarts – Paolo Gulisano].

Tutti i saggi meritano di essere letti con attenzione. Questi i titoli che, a mio personalissimo giudizio, sono risultati più interessanti ed originali:
• La Fonte della Buona Sorte: un’allegoria alchemica, di Marina Lenti.
• La Compagnia di Hogwarts: l’amicizia nella saga di Harry Potter, di Paolo Gulisano.
• Luci dall’Ombra: tracce archetipiche in Harry Potter, di Rita Ricci.
• Mamma o non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter, di Amneris Di Cesare

Diario dei pensieri persi: 

A completare il ricco quadro di temi, due saggi dedicati alla dimensione della famiglia: il primo, dal carattere riassuntivo, analizza i quattro nuclei famigliari fondamentali per il destino del protagonista – Potter, Malfoy, Dursley, Weasley – (“Famiglie magiche o famiglie babbane? Forse solo famiglie…” di F. Cosi e A. Repossi), il secondo, con qualche spunto davvero toccante, analizza le figure materne che compaiono nella saga (“Mamma o non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” diAmneris Di Cesare). Insomma spunti, dicevamo, as-saggi che fan venire una gran fame. Di saperne di più, di riflettere, di indagare, di approfondire. Di rileggere i libri della saga, e di leggere i libri potteriani che alcuni degli autori dell’antologia hanno già pubblicato, con la stessa passione dedicata a questi saggi4. Ultima nota e motivo in più per acquistare l’antologia: parte del ricavato verrà destinato allaFondazione Theodora, che si occupa di supportare i bambini ospedalizzati attraverso la terapia del sorriso. Sarà un po’ come rendere uno dei tanti sorrisi che questa meravigliosa saga fantasy ci ha regalato lungo gli anni!

Mamma o non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter, di Amneris Di Cesare

Appassionata della saga di Harry Potter, ghost writer e webmistress del forum/laboratorio per scrittori esordienti F.I.A.E., Amneris Di Cesare si focalizza sulla figura materna nella saga di Harry Potter attraverso l’analisi di donne molto diverse tra loro: Lily Potter, Merope Gaunt, Petunia Dursley, Augusta Paciock, Narcissa Malfoy, Walburga Black e Molly Weasley. Pur non ricchissima sotto il profilo metodologico, la comparazione tra le scelte effettuate da queste madri (perché come ci ricorda la Rowling, “sono le nostre scelte che dicono chi siamo veramente, molto più delle nostre qualità”), è interessante e offre spunti di riflessione soprattutto quando a essere analizzate sono figure come Merope Gaunt e Walburga Black poco approfondite nella saga. (Voto: 3/5)

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

2 thoughts on “UN PO’ DI AUTOCELEBRAZIONE…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...