Ci sono cose…

Eh sì, ci sono cose che premono nella testa, che esplodono nel cervello facendotelo schizzare in mille pezzettini in giro per la calotta cranica e che non puoi assolutamente fare a meno di scrivere, pena l’angoscia perpetua. E’ quello che sta capitando a me in questi giorni. Sto scrivendo qualcosa di cui non sono assolutamente convinta, i dubbi assalgono in massa ed è una fatica improba contrastarli, scrollarseli di dosso, annullarne gli effetti devastanti, il mondo che descrivo è quanto più lontano da me possa esistere, nemmeno mai sfiorato da vicino, il rischio è di farne un polpettone banale intriso di retorica e di cattivo gusto. Ma tant’è. Mi sono ripromessa di “liberarmi” di questo fardello che incombe e che preme, e poi dimenticarmene. Un po’ mi solleva, un po’ mi allevia. Ma non tanto. Ma non me ne riesco a liberare. E’ una sottile tortura, una lenta agonia. Eppure… è scrivere. E non so farne a meno. Non più. Sono definitivamente, inesorabilmente una writing addict

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.