STORIE D’AMORE IN PILLOLE N.3

Duel – Propaganda

The first cut won’t hurt at all
The second only makes you wonder.
The third will have you on your knees
You start bleeding I start screaming

Dormi con me stanotte… —  chiese Davide supplichevole, ma al suo rabbuiarsi aveva aggiunto subito: — Solo dormire. Non ti toccherò con un dito, lo giuro — la stava guardando come un cucciolo supplichevole. Di lui si fidava. E poi, una strana sensazione la aggredì: in fondo voleva che tra di loro accadesse quello che invece rifiutava persino ammettere.

Distesi sul letto, semi vestiti, si stavano ora guardando emozionati e turbati. Davide non osava. Aveva paura a sfiorarla in una carezza timida, quasi quel tocco potesse bruciargli di passione dentro. Si avvicinò lentamente, solo per tentare un bacio fraterno sulla fronte di lei, ma in quell’attimo Stefania alzò lo sguardo verso gli occhi di lui e le loro labbra si incontrarono. Non riuscirono più a straccarsi. Si baciarono lentamente, teneramente, quasi due bambini che giocano a un gioco proibito e più grande di loro, ma con perizia e curiosità procedono in un’esplorazione imbarazzata ed eccitata. Si abbracciarono e si strinsero forte, la voglia e il desiderio di piangere li assalì entrambi, e non capivano perché.

Non ho mai amato nessuno in questo modo. E troppo forte, troppo difficile da sopportare  — Lacrime silenziose rigavano il viso di Davide. Il senso di colpa che sentiva ora Stefania era devastante. Lo aveva  fatto innamorare di lei in quel modo così intenso e insopportabile,  avrebbe voluto ricambiarlo nello stesso modo, ma credeva di non riuscirvi.  Eppure a quell’uomo così dolce e appassionato sentiva di dovere qualcosa. Per il suo esserle sempre vicina, per il suo rispettarla nonostante il desiderio che lei stessa ben vedeva era così prepotente in lui. Per il suo amarla senza pretendere niente in cambio. Doveva farsi perdonare per non riuscire a ricambiarlo con altrettanta intensità. L’unica cosa che gli poteva dare, era se stessa. Cullata dall’amore di Davide e dai sensi di colpa, Stefania si addormentò tra le sue braccia.

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...