La controffensiva della felicità

Siccome son citata in questo post, ribloggo. Ma non solo. Considero Marco Proietti Mancini e Fabrizio Colonna due Amici con la “A” maiuscola. Uno lo conosco personalmente, nel senso che l’ho incontrato in carne e ossa alla presentazione di un suo libro, l’altro mi auguro di poterlo incontrare quanto prima ma poiché per me, le amicizie in rete non sono virtuali ma assolutamente reali, posso affermare di conoscerlo e di volergli bene come se andassimo a correre in bicicletta insieme la domenica pomeriggio insieme a figli e mariti e mogli e cani e gatti. 🙂

Seguendo i vari link, le varie discussioni su ciò che è, per me, fondamentale strumento per proteggersi dalla cattiveria e dagli attacchi, sia in rete che nella vita: positività e correttezza. E sorriso. Anche se dentro sei lacerata o morta, la rabbia e l’acrimonia non devono contagiarti e infettare te stesso e gli altri. E ciò si combatte solo sorridendo. Sempre.

Wormhole Diaries

Leggevo, sempre con interesse, un post di Marco Proietti Mancini su Facebook, di cui pubblico un estratto:

“Volevo scrivere uno status dedicato alle persone che parlano male alle spalle (web 2.0), che sono anche qui, guardoni che godono di quello che scrivo solo per poterlo sfruttare come sfogo della loro frustrazione. Sapere che su di noi c’è maldicenza è segno di rassegnata consapevolezza, della serie “non si può piacere a tutti”.
[…]Però poi ho pensato: “ma perchè devo dargli importanza? In fondo cosa contano? Un cazzo di nulla e sempre quello conteranno, perchè chi vive parlando degli altri lo fa perchè non ha una vita sua da vivere. Poverino, è uno da compatire, non uno su cui infierire.”
Allora non l’ho scritto più, quello status lì dedicato a quelli che parlano male alle spalle (web 2.0).”

La maldicenza sotterranea, quella che non si manifesta ma rimane sotto il tappeto come…

View original post 353 altre parole

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

2 thoughts on “La controffensiva della felicità

  1. Persino ora ho occhi su di me che attendono un gesto per ricominciare. Entro trattenendo il respiro e lo recupero ogni volta che esco.
    Va così da più di un anno.
    Ma sono sul tuo blog, quindi non me ne frega niente: sorrido, non hanno idea di quanto sia bello essere qui.

    Mi piace

    • E non hanno idea di quanto sia bello averti qui, Fabrizio. 🙂
      Mi dispiace che tu debba vivere questa situazione così brutta.
      Ma a casa hai due splendide donne che ti attendono la sera quando torni.
      Chettifrega? 😀

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...