MIRA DRITTO AL CUORE: VI PRESENTO IL “MIO” THOMAS

83155-08_cartoon

MIRA DRITTO AL CUORE
https://www.facebook.com/miradrittoalcuore?ref_type=bookmark

Vi presento Thomas!

Ho scritto questo romanzo tre anni fa, in preda a una sorta di “possessione/ossessione” per il tema “amici-innamorati”. I personaggi diSarah, Thomas e Rudy erano diventati praticamente parte delle mie giornate. Mi svegliavo pensando a loro, mangiavo e parlavo con loro, o meglio, li ascoltavo perché facevano un gran baccano, volevano essere tutti e tre ascoltati per primi e litigavano fra loro per avere la precedenza. Ho riso, ho pianto, ho sofferto con loro. Mi sono divertita come una pazza. Ogni tanto ridevo da sola e immagino che chi mi viveva accanto, i quei giorni, abbia più volte scosso la testa sconsolato, pensando che sono tutta matta.

Il giorno che ho scritto la parola fine al romanzo, ho pianto. Era finita la mia avventura. Ma loro non ne volevano sapere di andarsene, di lasciarmi e io non volevo lasciare loro. Ho continuato ad avvertire dentro di me la loro presenza per molto tempo anche dopo che la rilettura, la revisione e in parte la riscrittura erano ormai finite da tempo.
E li ho amati tutti pazzamente. Li amo ancora alla follia.

In questo libro parlo di Amore. Di amore rosa e romantico, come nella più classica delle tradizioni. Perché la base di questo romanzo è una storia d’amore. Lunga e sofferta. Ed è la storia di una ragazzina che crescendo commette errori, e fa scelte sbagliate, pur di non riconoscere di amare qualcuno profondamente. La protagonista, Sarah, inizia il suo viaggio a 16 anni e lo conclude vent’anni dopo.

E’ forse anche la storia di una crescita, di una maturazione. Sicuramente è la storia di alcune esperienze. Quotidiane, comuni. Non eclatanti ma in ogni caso speciali perché sono probabilmente le esperienze quotidiane e banali che sperimentiamo tutti noi, tutti i giorni.

Non so se vi piacerà leggerla come è piaciuto a me raccontarla. Quello che so è che in questo romanzo, come in tutti quelli che ho scritto, ho messo tutto il mio impegno, la mia fantasia, la mia urgenza di raccontare.
E spero di esser riuscita a trasmettervi tutto il divertimento che ho provato nel farlo.

Un regalino: il volto di uno dei protagonisti, la foto che ho utilizzato per focalizzare bene i tratti del mio personaggio. Immaginatelo però senza barbetta e con i capelli dritti.
Per il resto, questo è il “Mio” Thomas.

Nella vita reale è il modello Matthew Avedon

377_17_matthew-avedon-z-b-45_cartoon

4 Comments

  1. Lasciate perdere Luca Fadda, non ha nulla a che fare cin me, Mario e Gaia. Anzi, non prendetevela neanche cin noi, ma con le cazzate che scrivete. E la prossima volta imparate a prendervela senza motivo con la persona sbagliata, dillo anche a Laura, Loredana, Mancini e compagnia bella.

    "Mi piace"

    1. Provo a rispoderti, Giovanni, anche se va contro ciò che ho deciso di fare, cioè ignorare tutto quello che voi fare sul web: io non so di cosa parli né di cosa mi accusi. Io ho dimenticato della vostra esistenza,tua, di Gaia e di Mario il giorno in cui vi ho bannato dal mio facebook e ovviamente dalla mia vita. Punto. Poi tutto il resto è noia. Se ti piace non crederci fai pure.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.