METTI UN GIORNO A MILANO

1655845_10205045153598862_1086904941745044063_n

 

Dopo quasi otto anni, mi ritrovo a passeggiare per le vie di Milano con il figlio più piccolo ormai cresciuto e indipendente (lui si muove sicuro come se qui ci abitasse da anni, io tentenno e vivo nel terrore di perdermi). La sensazione prevalente è “fascino”. Sono affascinata da una città che avevo visitato sempre molto poco, di sfuggita e per lavoro – negli anni della mia gioventù quando ancora lavoravo – e che non mi era mai piaciuta particolarmente; oggi invece la vedo sotto una luce (grigiore plumbeo di giornata piovosa permettendo) diversa e nuova. Mi piace e mi20141007_130756 piace stare qui, e questo non solo perché sto per incontrare tre amiche a cui voglio molto bene, due delle quali incontrerò di persona per la prima volta.

Questo è il momento magico dell’incontro con Marina, da dieci anni amiche tramite il suo forum di Harry Potter, mai incontrate prima. Grazie a Chiara che ha immortalato l’evento, di questo momento conserverò sempre un ricordo affettuoso e molto caro. Marina è una delle persone che stimo di più nella vita.

Poi è stato il momento dell’incontro con Sara, altra amiKa cara, ci uniscono molte affinità e interessi, libri soprattutto e musica. Musica di un certo tipo, di cui ho ampiamente parlato, non so a ripetermi tanto chi mi segue sa benissimo a chi mi riferisco, nel caso è nei tag e nelle categorie di questo post. Sara è una bellissima ragazza, giovanissima e dolce, e incontrarla è stato particolarmente significativo: avere affinità attraverso la rete permette alle persone di riconoscersi senza bisogno di contatti personali e fisici, ma lascia alle anime la capacità di scoprirsi. E’ quello che è successo a me. Incontrare Sara è stato come averla sempre avuta a fianco. Ed è bello sapere che nel mondo ci sono persone a cui basta un sorriso o uno sguardo per capire che qualcosa unisce e che non sei sola.

10670032_10152291536905940_6074353809000783839_n

Ora, per favore, cancellate immediatamente dalla vostra mente l’immagine della “testuggine marina” sulla destra e concentratevi sulla bellezza sinuosa della “sirena” sulla sinistra: comunque eccoci qua, io e Sara, immortalate in un selfie estemporaneo. Non si sa perché lo sfondo sia così giallo, ma va bene, ottenebra un po’ la visione e mitiga le imperfezioni macroscopiche di uno dei due soggetti.

Metti un giorno a Milano, e di cose ne succedono, eccome.

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

One thought on “METTI UN GIORNO A MILANO

  1. Pingback: MAI PIU’ SENZA | Sono Solo Scarabocchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...