DICONO SIA “SOSPENSIONE DI INCREDULITA'”. SARA’ GRAVE?

images

No, ma io che quando guardo un film, metti che ci sia una scena di pathos e tensione, e il protagonista disperato spacca tutto in casa per la rabbia che la sua bella lo ha abbandonato (pur amandolo disperatamente, ma lei si sacrifica per lui) e io che penso: ma dopo chi pulisce tutto e rimette tutto a posto? Avrà una colf che con scopa e ramazza raccoglie tutti i cocci?

Oppure, sempre lui, no, il bel protagonista, che raccoglie da terra la cattiva (generalmente la sorellastra, o la fidanzata che non ama perché lui ama la bella che se n’è andata e che si sacrifica per lui ma che la cattiva/stronza ancora perseguita) in preda a una crisi di rabbia paranoica e la mette sulla macchina dicendo all’autista: portala a casa, no, dico, ma lui, dopo, che è a chilometri di distanza da casa, come ci torna? Prende un taxi, ma li ha tutti i contanti in tasca per pagarlo quel taxi? Ha una carta di credito e ancora il tassista ce l’ha il POS per accettare il pagamento con carta di credito?
Ecco, dico, io, no… uno non si potrebbe godere in santa pace un film senza farsi tutte queste domande “dietrologiche” del piffero?
La gente stanno molto male. Io sono quella gente.

INCREULITA 1

INCREULITA 2

Clara Cerri Scrittrice Si chiama “sospensione dell’incredulità” e fallisce in due casi: (1) quando la narrazione fa acqua; (2) quando il lettore/spettatore è scazzato e poco disponibile per motivi momentanei o perenni. Io ho quel genere di mancanza di disponibilità con l’80% delle storie sentimentali

Ah, ecco cos’era! Sospensione di incredulità! Voi dite che sia una patologia grave? 

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

One thought on “DICONO SIA “SOSPENSIONE DI INCREDULITA'”. SARA’ GRAVE?

  1. Pingback: LA CINA NON MI E’ VICINA, LA SOSPENSIONE DI INCREDULITA’ NEMMENO | Sono Solo Scarabocchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...