IL DRAMA CHE FA LA DIFFERENZA

 

Healer

‪#‎DramaDifference‬
Ci pensavo oggi a tavola, mentre guardavo il tiggì: sono innamorata di un Drama (Healer) Coreano che ha come argomento principale il giornalismo d’assalto, la libertà di stampa, la manipolazione dei media, i giochi di potere portati avanti attraverso l’alterazione dei fatti e della verità. Protagonisti di una delle più belle storia romantiche fino a ora mai lette/viste,  sono due giovani, figli di alcuni componenti di un gruppo di cinque amici, all’epoca fraterni, che, idealisti e ribelli, negli anni ’80 provano a veicolare notizie che altrimenti sarebbero insabbiate attraverso una rete di informazione pirata, rischiando l’arresto e la vita stessa, scappando dalla censura politica di quel periodo. Agli inizi degli anni ’90, due di loro trovano la morte e l’unica donna del gruppo, in seguito a uno spaventoso incidente provocato dal quarto amico, perde per sempre l’uso delle gambe e quel che è peggio, l’unica figlia, per vent’anni creduta morta, ma invece scampata alla tragedia.
La ragazza, ormai diventata una donna, ignara della professione e degli ideali dei genitori, sogna di diventare una reporter come il suo “idolo”: ha infatti sul letto, in camera, un poster di Oriana Fallaci, là dove sue coetanee magari esibiscono il poster di Justin Bieber o degli One Direction. (e sottolineo il fatto che, contrariamente a noi italiani, in Corea esiste un programma di grande visibilità che celebra il giornalismo di qualità, e cita la nostra Oriana Fallaci).
Il ragazzo, abbandonato dalla madre dopo la morte violenta del padre, invece è un “corriere”, “una spia” che ruba segreti industriali, e che può essere contattato solo attraverso un centro smistamento gestito da una hacker di prima grandezza che lo coadiuva nelle sue imprese spericolate. E’ famoso quanto misterioso, e conosciuto ai media e alla polizia del web con il suo nome di battaglia, Healer. Imbattibile, imprendibile si lascerà catturare dal fascino discreto di una ragazza normale, che lotta per far affiorare la verità e impedire a una donna di suicidarsi per la vergogna di esser stata violentata e umiliata da un ricco e potente uomo politico.

download

Una spy story romantica con punte di realismo e amarezza.
Una fiction castissima: solo due baci (a stampo!)* sulle labbra e due abbracci in 20 puntate.
(quando scrivevo quest’articolo ero nel bel mezzo della visione del drama. I baci poi sono diventati parecchi e tutt’altro che casti, e tutt’altro che “a stampo”, e c’è pure un accenno a un momento intimo dei due amanti a letto insieme  – oddio! – ma di certo niente a che vedere alle truculente passate e ripassate tra le lenzuola delle fiction italiane, che a confronto fanno sembrare, comunque, questo drama più casto di un pomeriggio in oratorio in un convento delle carmelitane!)
Serena M. Babacetto, contenta?

E mentre sto guardando passare le immagini dei NoTAV, mentre si parla del processo a Erri De Luca, mio marito fa zapping e lo stacco è sulla prossima fiction/spy story tutta in salsa Italiana: lei, sposata con lui, si rotola tra le lenzuola di un ex ancora innamorato e ha la rivelazione che il marito è corrotto. Soldi, miliardi, intrighi, potere.
Zapping di nuovo sui NoTav e su attivisti della Lav. (Ho un marito impaziente e fastidioso, lo so…)
Mai che gli autori italiani pensino a una fiction in cui ci sia una storia romantica tra una ragazza “normale”, e un attivista, un black block, un ragazzo dei fatti di Genova. Mai che si parli di cose “vere”, attuali, di giovani “reali” e idealisti dei tempi di adesso. O anche dei tempi di allora, perché no.
Che so? Un ragazzo delle giornate di Bologna del ’77? O dei Ragazzi della Pantera Nera del 1989?
Sempre solo: soldi, potere, auto di lusso, donnine assatanate di oro e gioielli e borse di Vuitton.
Yack.

Per fortuna, esiste internet e il mondo a portata di un click.
Altrimenti, da questo mondo,  sarei già scesa da un pezzo.

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...