#ringraziaunadonna, #GrazieDonne!

download

#‎ringraziaunadonna‬
Ne devo ringraziare tante. Sono tante le donne che dovrei/vorrei ringraziare, ma partirò da qui, da quelle che alla fine degli anni ’60, e all’inizio degli anni ’70, quando io ero poco più che una bambina e di certo non avevo il permesso di andare in piazza a manifestare, scesero in corteo, bruciarono i reggiseni al segno dei pollici e indici uniti.
Chiedevano parità di diritti, per se stesse rispetto ai maschi.
Chiedevano di poter avere accesso a lavori e professioni che erano prerogativa, fino ad allora, solo degli uomini. Chiedevano di non dover essere maltrattate e picchiate in casa, solo perché erano nate femmina.
Quelle donne hanno manifestato anche per me. Se oggi posso godere di un minimo di libertà e rispetto, lo devo a loro, alle loro lotte, agli insulti e le condanne che hanno subito sulla loro pelle.

Una decina di anni dopo sentii un avvocato commentare la richiesta di una donna che, in via di separazione dal marito, chiedeva giustizia per le percosse e il tormento psicologico subito negli anni di matrimonio.
“l’orientamento dei giudici nei confronti degli uomini che picchiano le donne è quello di non luogo a procedere. Le donne hanno voluto la parità? Ebbene che se la godano”.
Una giudice (per favore, non fatemi scrivere “giudichessa”), Tina Lagostena Bassi, iniziava proprio in quegli anni una battaglia in ambito giuridico contro la violenza fisica e psicologica sulle donne.
Ecco, io ringrazio lei, perché non ha lasciato che le grida delle donne fossero affossate e spente nel marasma dell’ipocrisia retriva generale della società tutta.
E poi vorrei ringraziare le donne, tutte, che scrivono, commentano, gravitano attorno al mio profilo facebook, twitter e questo blog.
Molte le conosco di persona, tante sono solo amiche virtuali, ma tutte sono mie sorelle e amiche.
‪#‎GrazieDonne‬!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.