RECENSIONE: “SENTIRE IL CALORE DEL SOLE'” di Marie Sexton

“Solitamente nelle recensioni non parlo di editing o traduzioni, non sapendo l’inglese non posso valutare se un lavoro è stato fatto bene, benissimo o male, malissimo, ne parlo solo quando l’errore è visibile e grossolano. Però in questo caso, voglio fare il nome della traduttrice Amneris Di Cesare perché, ok che chi scrive è Marie Sexton, ok che la trama si presta a essere straziante e suggestiva, ma se queste poche pagine mi rimarranno dentro sarà grazie anche, no direi soprattutto, alla bravura di chi ha tradotto ed editato questo testo. Quindi, Bravi!”

grazie, sono commossa!

Tre libri sopra il cielo

SENTIRE IL CALORE DEL SOLE

TITOLO: Sentire il calore del sole
TITOLO ORIGINALE: Fell the sun
AUTORE: Marie Sexton
TRADUZIONE: Amneris Di Cesare
CASA EDITRICE: Amarganta
GENERE: Romance
EBOOK:
CARTACEO: Sì – novella inclusa nel romanzo “Un soldato in più”
PAGINE: 15
PREZZO: e-book gratuito – invio a richiesta al sito dell’editore
DATA DI USCITA: 6 Agosto 2015

TRAMA: Sento il gorgogliare del fiume, oltre il crinale, fuori dalla mia vista. Oltre a quel brusio, tutto il resto è silenzio. 
È trascorso poco più di un anno da quando, nel 1917, tra Ben e Teddy è sbocciato un sentimento che ha reso magica un’estate incantata.
Il tepore di allora, avvertito lungo il fiume e sull’erba, scalda di nuovo la pelle in un agosto brillante in cui in un modo o nell’altro due cuori si ricongiungeranno. Un racconto intenso come il calore del sole.

SelvaggiaBossa, ho detto, come faccio a fare una recensione su…

View original post 270 altre parole

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.