Non voglio più chiedere scusa
se sulla testa porto questa specie di medusa
o foresta
non è soltanto un segno
di protesta
ma è un rifugio per gli insetti
un nido per gli uccelli
che si amano tranquilli fra i miei pensieri
e il cielo
sono la parte di me che
mi somiglia di più
Vivo sempre insieme ai miei capelli.

I miei capelli – Niccolò Fabi

2014-04-15 12.50.20

<<Dove sono i miei capelli? Rivoglio i miei capelli!>>
<<Figlio, guarda che i capelli tagliati erano miei…>>
Leo continua a passarmi le dita tra i capelli piagnucolando…
<<Tranquilla mamma, niente panico. Adesso torniamo dal parrucchiere e te li facciamo incollare oppure ci mettiamo le ecstenscion! Ma vedrai, riavrai i capelli lunghi come prima!>>
I “miei capelli” capito?
Dove finisce la “donna” e inizia la “mamma”?
Dov’è finita la sedicenne sessantottina che gridava “Io sono mia?”
Sparita dietro l’ombra lunga del figlio adolescente.
Sic!
(però io son felice dei miei capelli corti! )

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.