TOH! KEIHRA PALEVI INTERVISTATA DA ME SU BABETTEBROWN!

Screenshot 2015-11-27 11.05.32

 

Keihra Palevi (pseudonimo ricavato da un mix di nomi e cognomi di famiglia), Venezia, pubblicazioni passate sotto altro nome quindi non pervenute, contratto e pubblicazioni con due Editori in passato, ora indie e basta. Ultime pubblicazioni: La Rosa dei Venti ebook solo su Amazon, self published.

OoO

23787445Prima domanda di rito: perché scrivere? Come è nata questa “necessità” e quando? Sembrerà banale, ma scrivo da sempre, perché mi piace e se non lo faccio sto male, mi sento nervosa.

Come scrivi? Penna e carta, moleskine sempre dietro e appunti al volo, oppure rigorosamente tutto a video, computer portatile, ipad, iphone? La maggior parte a video, ma giro sempre con penna e quadernone e posso scrivere ovunque; sul mio comodino c’è un notes, su cui appunto le idee volanti. Uso anche un registratore con cui seguivo le lezioni.

C’è un momento particolare nella giornata in cui prediligi scrivere i tuoi romanzi? Dipende, ci sono periodi notturni e altri in cui “mi spalmo” su tutta la giornata.

Che cosa significa per te scrivere? Liberazione e condivisione.

Ami quello che scrivi, sempre, dopo che lo hai scritto?  Appena scritto sì, molto, poi ho il periodo di rigetto, non mi sopporto. Infine dopo mesi, mi leggo e mi pare di leggere un altro e mi piace, anche se trovo un sacco di difetti.

Rileggi mai i tuoi libri, dopo che sono stati pubblicati? A distanza di tempo, anche perché li rivedo centinaia di volte in itinere così alla fine mi viene la nausea.

Quanto c’è di autobiografico nel tuoi libri? Moltissimo. Ovviamente medio, ma non riuscirei mai a scrivere sentimenti o situazioni che non ho vissuto.

<<<<<continua a leggere l’intervista qui>>>>>

Annunci