INTERVISTA A RAUL MONTANARI PER BABETTE BROWN.IT

Screenshot 2015-12-24 16.57.19

 

Quanto c’è di autobiografico in ciò che crea? Ogni scrittore prende le cose che scrive anzitutto dalla sua vita, magari ricombinandole, mettendole qua e là a casaccio, cambiando l’ordine in cui si presentano. Per esempio si può costruire un personaggio mettendoci un 50% di noi stessi, 30% di un nostro compagno di classe del ginnasio e 20% di un tale osservato in tram o in treno. C’è comunque sempre molto di noi in quello che scriviamo e chi ha avuto una vita avventurosa e varia è avvantaggiato. Questo spiega per esempio perché spesso gli scrittori gay sono così appassionanti da leggere: la loro vita, mediamente più complicata e dolorosa di quella degli eterosessuali, è un grande serbatoio di storie e personaggi.

Quando scrive, si  diverte oppure soffre? Sto malissimo. Infatti scrivo in fretta: la prima stesura di un romanzo non va mai oltre un mese, anche se i miei romanzi sono quasi tutti medio-lunghi (intorno alle 300 pagine).

La scrittura muta con il passar degli anni e matura a seconda della crescita personale di uno scrittore. È d’accordo? Quanto e come è cambiata la sua scrittura? Normalmente, con il passare degli anni succede questo: che un autore ha meno cose da dire ma è più bravo a dirle. È come per la musica: per un autore le melodie finiscono, o tendono a diventare riconoscibili e ripetitive, ma lui ha sempre più mestiere ed è sempre più bravo a sfruttarle, e poi nella strumentazione, nell’arrangiamento e così via. A parte questo, una cosa evidente nella mia scrittura è la presenza molto maggiore dell’elemento comico. Molte pagine che scrivo adesso fanno ridere. Non perché sia meno arrabbiato col mondo di quando ero giovane (lo sono di più, in realtà!) ma perché ho imparato ad avere rispetto e amore per il comico, che è il rovesciamento dell’esperienza tragica della vita, la trasformazione del pianto in riso.

<<<CONTINUA QUI>>>

e vi consiglio vivamente di leggere tutta l’intervista perché Raul Montanari dice cose interessantissime. 

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...