LORI HETHERINGTON, TRADUTTRICE E SOCIO EWWA: COME TRADURRE

Screenshot 2016-02-22 09.49.10

3.     Che qualità son richieste per questo lavoro? È necessario avere una laurea o una qualifica specifica per fare la traduttrice? Direi che ci sono due qualità essenziali: scrivere bene nella propria lingua e leggere molto. Una laurea o una qualifica potrebbero essere richieste da una casa editrice o possono portare ad un maggiore conoscenza degli strumenti del lavoro, ma per tradurre bene non sono obbligatorie.

4.     Che tipo di libri traduci? Sei specializzata in un genere particolare? Mi piace tradurre i generi che amo leggere, cioè la narrativa femminile ma non solo, i romanzi storici e un po’ di rosa.

5.     Esiste un metodo di traduzione o ciascun traduttore ha un suo modus operandi personale? Il tuo qual è, nel caso? Ognuno ha il suo approccio: è il risultato che conta. Prima, leggo il testo un paio di volte, da vari punti di vista, per entrare in sintonia con la voce dell’autore. Poi faccio una prima stesura fedelissima al testo, senza pensare troppo alla struttura delle frasi. Così porto le parole precise dell’autore in inglese. E, infine, mi impegno nella fase della revisione, che procede a strati finché sono soddisfatta con il nuovo testo.

<<<<L’INTERVISTA COMPLETA QUI>>>>

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...