MARIA SILVIA AVANZATO: INTERVISTA PER BABETTE BROWN.IT

Screenshot 2016-03-03 09.07.50

Quando scrivi, ti diverti oppure soffri? Mi diverto con lieve angoscia. Quando capisco che l’idea funziona avverto un bisogno viscerale di proseguire nella scrittura, poi però corro il rischio di dormire molto poco e rinchiudermi in una convivenza asfissiante: in breve mi accorgo di passare più tempo con il libro che con gli esseri umani. Mi diverte, sì, ma mi priva di tutto.

Trovi che nel corso degli anni la tua scrittura sia cambiata? E se sì, in che modo? Di fondo sono sempre stata barocca, ma anni fa limavo attentamente la mia scrittura per renderla più efficace, piena di immagini immediate, volevo sentirmi moderna e mi imbavagliavo. Invecchiando ho capito che posso permettermi di essere ciò che sono. Ora sono consapevolmente e felicemente barocca, non mi affanno più per entrare in un vestitino di parole taglia 38. Quando posso straripare lo faccio, le forme sono alla luce del sole, la scrittura che amo è umida e grassa, ricca e corposa. Non è detto che piaccia a tutti, ma è giusto che ognuno possa mostrarsi con il vestito di parole che preferisce.

Come riesci a conciliare vita privata e vita creativa? Me lo chiedono spesso le mie amiche, non ho idea di quale sia la loro percezione di me dall’esterno. Io vivo con mia nonna e mi occupo di lei, è una vispa ottantaduenne che non si fa mancare merendine proibite a base di torta, letture scelte, telefonate alle amiche, medici che visitano a domicilio e ogni tanto persino infarti. Rappresenta la mia famiglia, il mio legame più profondo, per questo mi occupo di lei anche ora che la sua salute barcolla e attraversa la stagione più delicata della vita. Come tale vivo attentamente. L’attenzione per lei è costante, gestisco visite mediche e somministro farmaci, preparo da mangiare e mi occupo della casa, svolgo commissioni all’esterno e mi prendo cura di nonna, tre gatti sfortunati e un fidanzato. La scrittura trova spazio in tutto ciò, sono piccoli spazi qualitativi.

<<<<INTERVISTA COMPLETA QUI>>>>

Ricordo che Maria Silvia, insieme a Annelisa Bonetti ha anche scritto un libro per bambini, OLIVIA E LE OMBRE, edito AMARGANTA UNDER15 

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...