NIENT’ALTRO CHE AMARE: RECENSIONE DI INSAZIABILI LETTURE

Son trascorsi quasi quattro anni dalla sua pubblicazione e Nient’altro che amare pare non essere un romanzo che si dimentica troppo in fretta. Ogni tanto spunta un fiore di recensione, come oggi, regalo più bello, per la Festa della Donna dell’8 marzo. Grazie Biola di Insaziabili letture per aver letto questo piccolo romanzo e per averne parlato così bene da lasciarmi sorpresa e commossa!

Immagine

Ho avuto il piacere di entrare nuovamente nel mondo di Amneris Di Cesare, nella sua scrittura sicura, forte, capace di travolgermi totalmente facendomi perdere la cognizione del tempo. Questa volta vi parlo del romanzo d’esordio dell’autrice: Nient’altro che amare.
In questo breve romanzo la Di Cesare ci parla di Maria, soprannominata a’zannuta dalla sua stessa madre a causa dei suoi denti sporgenti, un tratto che la perseguiterà per tutta la vita. Già dalla nascita la vita di Maria è stata segnata: il padre, desideroso di un maschio, si ritrova una femmina, tra l’altro brutta; la madre è incapace di amarla. Priva di attenzioni, derisa, maltrattata, allontanata, Maria sarà usata da tanti uomini, violata, ma allo stesso tempo desiderata e poi abbandonata.
Maria è una donna che ama senza limiti, e sarà proprio questo suo aspetto a farvi innamorare di lei: è una donna forte che per l’amore dei suoi figli sarà disposta a tutto, perfino a vendere il suo corpo, del resto ‘quella cosa’le piaceva, solo con il tempo capirà la differenza tra il sesso e l’amore.
Tanti saranno gli uomini che entreranno nella sua vita, molti lo faranno per comodità, altri, invece, la ameranno per davvero, la comprenderanno, e insieme a lei ameranno anche i suoi figli, uno più bello dell’altro, uno più coraggioso dell’altro, piccole creature che crescendo diventeranno sempre più coraggiose e fiere della propria madre, piccole creature che portano il nome dei propri padri.
L’autrice è stata brillante nel descrivere la realtà di una società del passato fatta di pregiudizi, di discriminazioni, una realtà di un paesino dove un soprannome ti marchia a vita. Meraviglioso è stato leggere espressioni dialettali che fanno capire la passione che ci ha messo l’autrice per entrare nel mondo di Maria, un mondo non troppo lontano dal nostro, del resto nei piccoli paesi quei pregiudizi ce li abbiamo ancora, ed è difficile estinguerli. Non posso far altro che consigliarvi di immergervi in questa lettura capace di assorbirvi totalmente dimenticando la vostra realtà quotidiana!

<<<< L’ORIGINALE DELLA RECENSIONE QUI>>>>

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...