REMO BASSINI: UN AUTORE DI QUALITA’, INTERVISTATO PER BABETTEBROWN.IT

Screenshot 2016-03-31 08.27.18

 

1.     Prima domanda di rito: perché scrivere? Come è nata questa “necessità” e quando? Fino a vent’anni mi intestardisco a scrivere poesie, ma non lo dico in giro, o meglio, uso un trucco: le faccio leggere dicendo che sono scritte da poeti affermati, ricevendo solitamente complimenti. Mi piaceva inventare filastrocche, come: Se il vento fosse nero io l’amerei lo stesso, se invece fosse rosso l’ammirerei per ore. Se il vento fosse piccolo me lo porterei appresso, e se fosse una donna io ci farei l’amore. A vent’anni entro in fabbrica e mi ritrovo ad avere problemi di salute. Mi isolo, comincio a stare sveglio di notte cercando di inventare storie, un giorno dico a me stesso: voglio fare lo scrittore, e se dovessi diventare uno scrittore fallito va bene lo stesso. E iniziai, con la macchina da scrivere, una storia di fabbrica. La conservai in una cartellina azzurra, che conservo.

2.     Come scrivi? Penna e carta, moleskine sempre dietro e appunti al volo, oppure rigorosamente tutto a video, computer portatile, ipad, iPhone? Uso il computer soprattutto per la riscrittura, per la prima stesura va bene tutto: computer, bloc notes, moleskine e se non ho nulla anche tovaglioli di carta.

3.     C’è un momento particolare nella giornata in cui prediligi scrivere i tuoi romanzi? La notte, per due ragioni. C’è silenzio, quindi mi posso concentrare meglio. C’è tempo: basta sottrarlo al sonno (quando scrivo un libro dormo quattro ore, anche meno se serve).

4.     Che cosa significa per te scrivere? Riesco a placare i miei fantasmi. Ma l’ambizione è un’altra: lasciare un segno.

5.     Ami quello che scrivi, sempre, dopo che lo hai scritto? Amo tutti le storie che ho scritto, soprattutto alcuni personaggi, che sento veri e vivi.

6.     Rileggi mai i tuoi libri, dopo che sono stati pubblicati? Assolutamente no. Mi arrabbio con me stesso già troppe volte, so già che rileggendo mi prenderei a schiaffi.

<<<INTERVISTA COMPLETA QUI>>>

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...