REMO BASSINI: UN AUTORE DI QUALITA’, INTERVISTATO PER BABETTEBROWN.IT

Screenshot 2016-03-31 08.27.18

 

1.     Prima domanda di rito: perché scrivere? Come è nata questa “necessità” e quando? Fino a vent’anni mi intestardisco a scrivere poesie, ma non lo dico in giro, o meglio, uso un trucco: le faccio leggere dicendo che sono scritte da poeti affermati, ricevendo solitamente complimenti. Mi piaceva inventare filastrocche, come: Se il vento fosse nero io l’amerei lo stesso, se invece fosse rosso l’ammirerei per ore. Se il vento fosse piccolo me lo porterei appresso, e se fosse una donna io ci farei l’amore. A vent’anni entro in fabbrica e mi ritrovo ad avere problemi di salute. Mi isolo, comincio a stare sveglio di notte cercando di inventare storie, un giorno dico a me stesso: voglio fare lo scrittore, e se dovessi diventare uno scrittore fallito va bene lo stesso. E iniziai, con la macchina da scrivere, una storia di fabbrica. La conservai in una cartellina azzurra, che conservo.

2.     Come scrivi? Penna e carta, moleskine sempre dietro e appunti al volo, oppure rigorosamente tutto a video, computer portatile, ipad, iPhone? Uso il computer soprattutto per la riscrittura, per la prima stesura va bene tutto: computer, bloc notes, moleskine e se non ho nulla anche tovaglioli di carta.

3.     C’è un momento particolare nella giornata in cui prediligi scrivere i tuoi romanzi? La notte, per due ragioni. C’è silenzio, quindi mi posso concentrare meglio. C’è tempo: basta sottrarlo al sonno (quando scrivo un libro dormo quattro ore, anche meno se serve).

4.     Che cosa significa per te scrivere? Riesco a placare i miei fantasmi. Ma l’ambizione è un’altra: lasciare un segno.

5.     Ami quello che scrivi, sempre, dopo che lo hai scritto? Amo tutti le storie che ho scritto, soprattutto alcuni personaggi, che sento veri e vivi.

6.     Rileggi mai i tuoi libri, dopo che sono stati pubblicati? Assolutamente no. Mi arrabbio con me stesso già troppe volte, so già che rileggendo mi prenderei a schiaffi.

<<<INTERVISTA COMPLETA QUI>>>

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.