LUIGI ROMOLO CARRINO PER BABETTEBROWN.IT

Screenshot 2016-04-07 09.08.38

 

1.     Prima domanda di rito: perché scrivere? Come è nata questa “necessità” e quando? È una parte della vita, la scrittura. Quindi necessaria. Poi, che si faccia per catarsi o per dire qualcosa agli altri è una cosa che si decide dopo.
2.     Come scrivi? Penna e carta, moleskine sempre dietro e appunti al volo, oppure rigorosamente tutto a video, computer portatile, ipad, iphone? Una volta carta e penna; poi tutto in digitale, almeno dal 1998.
3.     C’è un momento particolare nella giornata in cui prediligi scrivere i tuoi romanzi? La sera.
4.     Che cosa significa per te scrivere? Significa emozionarmi e emozionare. Con lo stile. Con la storia. Con un modo di mettere insieme le parole – spero – originale, poetico.
5.     Ami quello che scrivi, sempre, dopo che lo hai scritto? Amo, sì. Ci metto un bel po’ a terminare una cosa che ho in mente. Dopo, magari, posso pensare che avrei scritto diversamente una frase, un pensiero. Ma non rinnego nulla e mi piace anche a distanza di tempo quello che ho scritto, con tutti i difetti insiti e che scorgo a posteriori.

<<<L’INTERVISTA COMPLETA QUI>>>

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.