VORREI AVERTI ADESSO: PRIMO SEQUEL SCRITTO DAI LETTORI!

Vi ricordate la recensione del gentile Sig. Renzo Patrone su Amazon, nella quale si chiedeva il seguito di VORREI AVERTI ADESSO?

screenshot-2016-10-06-06-47-51

Ma anche quella di Sara Troian:

rece-sara-troian-vorrei-averti

e quella di Gis:

gis-rece

Insomma, VORREI AVERTI ADESSO  (che vi ricordo è scaricabile da Amazon.it e da tutti gli altri store online gratuitamente) ha lasciato il segno nei lettori e sulla mia Pagina Autore avevo proposto agli stessi di continuare loro la storia se ne avevano voglia, avrei pubblicato il loro sequel sul blog e sulla pagina. Ebbene, oggi sono felicissima (e anche un po’ commossa, molto a dire il vero!) di pubblicare il sequel di Renzo.

[DISCLAIMER: SPOILER]

Aspetto, col cuore palpitante, all’uscita di scuola. Avevo immaginato più volte questo incontro. Avevo previsto di mantenere un tono distaccato, di  mostrare di non averlo riconosciuto. Sono una donna adulta, sono sicura di me.  Mi continuo a ripetere già dal mattino.

Avrei dovuto avvisare Augusto della mia intenzione? Avrei dovuto dirgli chi è il maestro di chitarra del bambino,  l’uomo che nostro figlio ammira e porta in palmo di mano? Avrei dovuto, si. Avrei potuto, certo ma non l’ho fatto. Mi sono detta che Augusto ha già tante preoccupazioni al lavoro, non voglio importunarlo con questo inconveniente.  Sono stata più volte sul punto di parlargliene, ma guardandolo ho preferito tacere, non volevo che ricordasse il suo eterno rivale in amore o, forse, volevo nascondergli  il mio desiderio di rivedere Gabriele.

Mi decido a salire le scale. Già avevo cercato il coraggio di entrare nella scuola di musica, ma non ce l’avevo fatta. Cosa temevo? Una scenata in presenza del bambino? Oppure che non mi riconoscesse ormai invecchiata di dieci anni? Che mi trattasse con spietata indifferenza? Sono una donna adulta, so affrontare i problemi della vita,  non voglio che queste mie ansie mi condizionino e  soprattutto voglio far contento mio figlio. Mi dico.

La lezione è terminata, sento attraverso la porta che stanno mettendo via gli strumenti.  Busso ed entro.

Sono entrambi  in piedi, uno di fronte all’altro, sorridenti.  Quasi hanno gli stessi gesti mentre ripongono le chitarre nelle custodie.  Mi vedono.

— Mamma!
— Maestro, ti presento mia madre Eleonora.
— Buona sera Eleonora, mi chiedevo quando avrei avuto il piacere di incontrarla.
— Mi scuso  per non essere mai salita prima, ma il tempo è tiranno e i miei impegni molteplici. Ho dovuto aspettare qualche mese prima di potermi…
— Non si preoccupi, ero disposto ad attendere pazientemente, anche… per una decina d’anni. Capita a proposito,  mi occorre la firma di un genitore sull’autorizzazione per portare lo studente al concerto  del prossimo fine settimana.  Potremmo mandare suo figlio a  prenderlo in segreteria. Che ne dice?

Appena il ragazzo si è allontanato,  Gabriele si siede e mi guarda silenzioso.  Non riesco a mantenere la flemma che mi ero imposta e rompo il nostro silenzio:

— Allora mi hai riconosciuta.
— Riconoscerei tuoi occhi anche tra cent’anni e anche tuo figlio li ha uguali.  Inoltre  si chiama Locatelli.
— Noi sa nulla del nostro passato e non desidero che lo sappia.
— Non lo verrà a sapere, allora. Di certo non da me. Non ho fatto pressioni per incontrarti, ma era un desiderio di tuo figlio.
— Dobbiamo andare, ti farò avere il modulo firmato.
— Arrivederci?

Scappo, tallonata dal figlio che nel frattempo mi ha raggiunta.  Col cuore in tumulto raggiungo l’auto e mi fermo  a riflettere.
Renzo Patrone
(continua)

Fantastico, Renzo ha persino scritto “continua”, segno che ha voglia di portare avanti la storia. E noi a questo punto stiamo qui ad aspettare di leggere cosa si immaginerà succeda adesso tra Gabriele ed Eleonora. O che lo voglia scrivere un altro lettore!

Stay Tuned!

P.s.: Vi è piaciuto VORREI AVERTI ADESSO? Vorreste continuare voi la storia? Scrivetemi e io pubblicherò i vostri sequel qui sul blog e sulla pagina Facebook  https://www.facebook.com/AmnerisDiCesare2/   

Annunci

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...