GIULIO MOZZI, INTERVISTATO PER IL BLOG WWW.BABETTEBROWN.IT

screenshot-2016-12-10-16-21-24

5. Chi ti conosce e ti segue da tempo (vedasi la sottoscritta) sa che sei un lettore assiduo e particolarissimo, non leggi “cose banali” o semplici. Come scegli le tue letture? E quanti libri all’anno? Leggo parecchio per studio. Non seguo particolarmente le pubblicazioni del tempo presente. Da un decennio scandaglio gli anni Sessanta e Settanta, secondo me – checché se ne dica – molto interessanti. Come tutti, vado per contiguità e continuità: se un’opera di Tizio mi interessa, cerco un’altra opera di Tizio; se so che Tizio andava sempre a cena con Caio, cerco un’opera di Caio. E così via. È come un domino infinito.

51im8xtsogl-_sx350_bo1204203200_6. C’è un genere letterario che prediligi? E perché? E se invece non c’è, perché? Rispondo al contrario: ogni genere letterario ha un suo specifico immaginario; a me interessano pochissimo gli immaginari del giallo e del fantasy. Mentre, tanto per fare degli esempi, l’immaginario teologico e cosmologico mi interessa moltissimo, l’immaginario funebre e macabro idem (ma non l’horror). Quanto al perché, mi pare evidente: la fine del mondo e il morire sono cose che toccano tutti; i delitti e i draghi no.

7. Esiste una forma di lettura “critica” che si differenzia da una lettura “di evasione”? E se sì, quali sono le differenze, secondo te? Le differenze stanno nella competenza (un lettore “critico” è un lettore che, oltre a leggere un’opera, vede come è fatta) e nell’attenzione (anche un lettore “critico”, se deve fare un lungo viaggio in aereo con code, attese, imbarchi, sbarchi, transiti, reimbarchi, eccetera, legge solo per passare il tempo – ossia per “evasione”).

Qualche tempo fa un bambino di undici anni, che si era appena letto (per intero) Il conte di Montecristo di Dumas, richiesto da me di un riassunto della storia cominciò dicendo: “In fondo, è la storia di una vendetta”. Questa capacità di sintetizzare l’intera complicata vicenda in una frase è già, secondo me, un bel segno di capacità critica.

<<<LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA>>>

Advertisements

Informazioni su amnerisdicesare

italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti http://fiaeforum.freeforumzone.leonardo.it, insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefica Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura, e nel 2013 ha partecipato al progetto di scolastica coordinato da Manuela Salvi “Prossima fermata… Italia!” (Onda Editore) scrivendo il capitolo dedicato alla regione Calabria. Ha curato l’antologia benefica “Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo romanzo “Sirena all’orizzonte” secondo classificato al Premio Letterario Magiche rose 2014 di Fiuggi. A giugno 2014 invece è uscito Mira dritto al cuore per i tipi della Runa Editrice, mentre un secondo saggio sulle figure materne nella saga di Harry Potter dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” uscirà a gennaio sempre con Runa Editrice. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...