SONO IO LORO O LORO SONO IN ME?

Due novelle.
Misterioso è il cuore e Riportami da te.
La prima, castissima. Appena appena l’accenno di un bacio. L’amore descritto come ossessione silenziosa e incomunicabile. Protagonisti un uomo sui cinquant’anni e una donna che ha già passato i trenta. Due anime destinare a unirsi anche grazie all’intercessione di un sacerdote bizzarro.
La seconda, più piccante. Alcune scene sensuali. Amore descritto come ossessione che devasta, distrugge quanto di buono può portare un sentimento del genere e torna l’incomunicabilità, questa volta fomentata dagli adulti. Protagonisti tre ragazzi di appena diciannove anni. E poi, dieci anni dopo, ormai adulti anch’essi e disillusi nella vita.
Due novelle dicevo.
Due modi di raccontare sentimenti.
Una castissima
Un’altra più audace.
E mi domandavo: io sono le cose che scrivo?
O le cose che scrivo sono, molto più semplicemente, in me?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.