NATALE SI AVVICINA: UN BEL LIBRO DA REGALARE?

 

Oggi post autoreferenziale. Il Natale sarà da un mese e mezzo circa, e qualcuno sta già iniziando a guardarsi intorno. Ebbene, a questi previdenti ho deciso di regalare un post con tanti bei consigli per gli acquisti che abbiano a che fare con i libri.

Ecco i miei consigli:

I libri consigliati, dove trovarli:

DUEL : Amazon.it   Kobo Store

MISTERIOSO E’ IL CUORE: Amazon.it  Kobo Store

SIRENA ALL’ORIZZONTE: Amazon.it   Kobo Store 

MIRA DRITTO AL CUORE: Amazon.it   Kobo Store 

LA SIGNORA SAN NICO’

POTTEROLOGIA: DIECI AS-SAGGI + 1 DELL’UNIVERSO DI J.K. ROWLING

MAMMA NON MAMMA: LE MADRI MINORI NEL MONDO DI HARRY POTTER

ANIME ALLA DERIVA

AMARGANTA.EU CATALOGO: 

Annunci

MAMMA NON MAMMA: LE MADRI MINORI SU AMAZON.IT

kind

Il mio saggio sulle “Madri minori” nella Saga di Harry Potter in vendita su Amazon.it per soli 1,99

#runaeditrice #ioleggodifferente #harrypotter

POTTERADUNO A NOVEGRO: IL PROGRAMMA E I PARTECIPANTI ALLE TAVOLE RODONDE

potteraduno-nazionale-20151-660x400

Da Giratempo.net

 

Anche quest’anno, il PotteRaduno nato dalla community di GiratempoWeb.net torna nel grande appuntamento del PotteRaduno Nazionale a Novegro (MI) il 7 e 8 febbraio 2015, in occasione del Festival del Fumetto. Nel Padiglione B della fiera di Novegro fervono già i preparativi e il programma è ricco di sorprese. Vi domandate di cosa stiamo parlando?

Per darvi qualche assaggio, vi sveliamo che a Diagon Alley vi aspetteranno tante novità. Inoltre, per omaggiare J.K. Rowling, la nostra scrittrice preferita, abbiamo pensato di fare una maratona di lettura dei libri di Harry Potter: ma ci serve il vostro aiuto durante il PotteRaduno! E ancora… divertitevi con la caccia alle citazione per ricevere un simpatico omaggio! O costruite la vostra Hogsmeade con il nostro gioco ispirato al celebre Monopoli, su una grande piattaforma di gioco con cui interagire e costruire il famoso paese magico. Non penserete di perdere un’occasione così grande?  Di seguito trovate il programma completo del PotteRaduno Nazionale 2015, e in questa pagina trovate tutte le informazioni necessarie per partecipare.

10929227_999540526726079_6841953436848742067_n

Mappa del Potteraduno

 

 

SABATO 7 FEBBRAIO

10.30 Lezione di Divinazione (a cura di Vipera Evanesca)
11.30 Lezione di Cura delle creature magiche – I draghi (a cura di Francesca D’Amato, prof.ssa della Scuola Estiva di Magia e Stregoneria di Hogwarts – LIPU)
12.30 Strips! La webserie si presenta e presenta i suoi episodi a tema Harry Potter!
14.00 Lezione di Difesa Contro le Arti Oscure: come riconoscere le Arti Oscure (a cura di Adelmo Avventure Magiche)
15.00 “I Potterologi: Sono le scelte che facciamo che dimostrano quel che siamo veramente, molto più delle nostre capacità: le scelte di vita di Silente, di Bellatrix, di Voldemort, di Piton, di Harry.”
Incontro con Marina Lenti, Chiara Segré, Amneris De Cesare, Paolo Gulisano, Chiara Codecà e Sara Saorin di Camaleozampa edizioni
16.00 Lezione di volo ed esame per la patente (a cura di Francesca D’Amato, prof.ssa della Scuola Estiva di Magia e Stregoneria di Hogwarts – LIPU)
17.00 Lezione di Astronomia (a cura del gruppo astrofili di Rozzano)
18.00 Quidditch: come vincere una partita (a cura di Adelmo Avventure Magiche)

20.00 Ballo del Ceppo

DOMENICA 8 FEBBRAIO

10.30 Lezione di Babbanologia: come divinare per davvero (a cura di Adelmo Avventure Magiche)
11.30 Lezione di Astronomia (a cura del gruppo astrofili di Rozzano)
12.30 Lezione di Creature Magiche: come trovarle (a cura di Adelmo Avventure Magiche)
14.00 Lezione di volo ed esame per la patente (a cura di Francesca D’Amato, prof.ssa della Scuola Estiva di Magia e Stregoneria di Hogwarts – LIPU)
15.00 “Fantasy in Italia solo da bambini? come far cambiare il pensiero comune”
Incontro con Marina Lenti, Emanuele Manco, Paolo Gulisano, Martina Frammartino, Beniamino Sidoti, Amneris di Cesare
16.00 Lezione di Pozioni (a cura della Scuola Estiva di Magia e Stregoneria di Hogwarts – LIPU)
17.00 Lezione di Cura delle creature magiche – Gli gnomi di caverna (a cura di Francesca D’Amato, prof.ssa della Scuola Estiva di Magia e Stregoneria di Hogwarts – LIPU)
18.00 Duello: come sconfiggere il tuo avversario (a cura di Adelmo Avventure Magiche)

Inoltre:

Alle ore 11.00, 16.00, 17,30 di sabato e domenica “Laboratorio di pasticceria mostruosa: crea le tue creature magiche” (età minima richiesta 6 anni; massimo 10 partecipanti a laboratorio) (a cura di Magicabula Ludoteca-Babyparking) Libro di testo facoltativo Acquistabile in loco TITOLO: Harry Potter: l’uso del cibo come strumento letterario EDITORE: Runa

unnamed

Durante la giornata di domenica breve rappresentazione a cura di “Vipera Evanesca”

Durante tutta la durata del Potteraduno: “Caccia alle citazioni” (omaggio a tutti i partecipanti che riusciranno a scovare almeno 5 citazioni – fino ad esaurimento scorte) Chi sarà il “cacciatore” più attento?

Durante tutta la durata del Potteraduno: cimentatevi nel gioco a tema Hogwarts ispirato al famoso Monopoli! Costruisci la tua Hogsmeade!!

Altre lezioni di astronomia vi attendono nella torre di astronomia!

Durante tutta la durata del Potteraduno: Maratona di lettura dei libri di Harry Potter!

I PARTECIPANTI ALLA TAVOLA ROTONDA:

Siete curiosi di conoscere gli esperti potterologi e di ascoltare le due chiacchierate?? Conosciamoli un pochino chi sono e cosa fanno :

Amneris Di Cesare – Autrice di narrativa e saggistica

Chiara Codecà – Illustratrice, saggista, redattrice di FantasyMagazine dal 2004 ed esperta di J.R.R. Tolkien

Martina Frammartino – Libraia, lettrice di fantasy da quasi trent’anni, redattrice di FantasyMagazine dal 2006 ed esperta di George R.R. Martin e Robert Jordan.

Paolo Gulisano – Autore di numerosi libri dedicati al Fantasy, in particolare su J.R.R. Tolkien, C.S. Lewis, J.K. Rowling, e ai grandi precursori della letteratura Fantastica dell’800, come J.M. Barrie, Oscar Wilde George MacDonald, Chesterton. E’ stato tra i fondatori ed è Vicepresidente della Società Chestertoniana Italiana. Ha pubblicato libri anche sulla storia della Scozia e dell’Irlanda. Si è cimentato anche con la narrativa, con un’opera ucronica. La sua fatica più recente è una rilettura del mito di Moby Dick.

Marina Lenti – Saggista appassionata di Harry Potter “pioniera” nel mondo del fantasy potteriano e grandissima amica di noi Giratempini

Emanuele Manco – Giornalista pubblicista, saggista, conferenziere e scrittore. Curatore del magazine on line fantasymagazine e collaboratore di www.fantascienza.com, Delos SF, ThrillerMagazine, NeXT Station, Carmilla e Movimento Connettivista NeXT. È consulente alla traduzione delle serie televisive Gotham e Flash.

Beniamino Sidoti – E’ stato editor dell’area ragazzi di De Agostini fino al 2012 (l’ultima sua scelta editoriale è la saga di Divergent): oltre a questo si occupa di giochi (è tra i fondatori di LuccaGames) e lavora come
autore e consulente editoriale.

Sara Saorin – Co-titolare di Camelozampa edizioni

Chiara Valentina Segré biologa, divulgatrice scientifica e scrittrice per bambini e ragazzi

(Fonte e Foto: http://www.giratempoweb.net/ )

MARINA LENTI CI GUIDA ATTRAVERSO IL CIBO NEL MONDO DI HARRY POTTER

harry-potter-saggio-loc-MQ

 

Sono troppo contenta.
Questo libro, io l’ho visto nascere.
Ed è una cosa bellissima.

unnamed

SOMETHING WICKED THIS WAY COMES!

Stage5-background

E’ di qualche giorno il comunicato ufficiale da parte di J.K. Rowling, “mamma” di Harry Potter, nel quale si annuncia che è in arrivo un nuovo regalo per tutti i fan della saga del “bambino-che-è-sopravvissuto”. In occasione del Natale, infatti l’autrice anglosassone pubblicherà 12 nuovi racconti dedicati al maghetto più amato della letteratura e del grande schermo su Pottermore, la piattaforma social interattiva creata dalla stessa Rowling, in cui l’autrice occasionalmente pubblica nuove storie o “espansioni” dedicate al franchise.

A partire dalle ore 13:00 (orario di Londra) del 12 e fino al 23 dicembre prossimi, tutti i giorni alla stessa ora, J.K. Rowling pubblicherà una storia diversa: nel comunicato ufficiale si legge che una storia riguarderà i fantasmi, un’altra le pozioni, altre ancora delle nuove rivelazioni su Draco Malfoy e Florean Fortescue, oltre ad un nuovo racconto sul Principe Mezzosangue. Per poter avere accesso alle storie, gli utenti di Pottermore dovranno risolvere alcuni indovinelli in rima.

Di recente J.K. Rowling ha completato la sceneggiatura di Gli animali fantastici: dove trovarli (Fantastic Beasts and Where to Find Them), attesissimo spin-off della saga di Harry Potter. Il produttore David Heyman ha dichiarato: “Jo (Rowling) ha scritto una sceneggiatura incredibile. Inizieremo a girare il prossimo anno. Sono davvero eccitato all’idea”.  Il regista sarà David Yates, già “director” di Harry Potter e l’Ordine della Fenice (2007), Harry Potter e il principe mezzosangue(2009), Harry Potter e i doni della morte – Parte 1 (2010) ed Harry Potter e i donai della morte – Parte 2 (2011), dirigerà lo spin-off. La prima pellicola di tre film, uscirà al cinema il 18 novembre 2016.

Ma le sorprese sulla saga di Harry Potter non si fermano a questo: 

marinalentiwebsite

 

Marina Lenti  è una scrittrice (www.marinalenti.com) italiana, conosciuta tra gli estimatori come la Guida italiana di Harry Potter. Esperta sulla saga di Harry Potter e della sua autrice, J.K. Rowling, ha già all’attivo numerosi saggi sull’argomento, l’ultimo dei quali, La metafisica di Harry Potter, edito da Camelozampa, ha ottenuto grandi consensi di pubblico e di vendite.

0075_Metapotter fronte

E’ di qualche giorno l’annuncio sul suo blog dell’uscita a Gennaio per i tipi della Runa Editrice di un suo nuovo saggio su Harry Potter, dal titolo

“Harry Potter e il cibo come strumento letterario” 

Non pensavo di scrivere ancora un saggio sulla saga di Harry Potter, ma poi succede che ti imbatti in uno spunto e, sulla sua scia, un’idea inizia a formartisi in mente… Allora verifichi se è già stata sviluppata e scopri di no… E le dita cominciano a ‘prudere’ sulla tastiera e in poche ore ti ritrovi ad avere scritto una traccia che sviluppa quel’idea e alla fine realizzi di avere un vero e proprio indice.
A quel punto, come puoi resistere alla diabolica tentazione? Devi assolutamente scrivere quel libro!
E così, eccomi qui ad annunciare che quel libro è stato effettivamente scritto nel corso di quest’anno, facendomi divertire un mondo, e che nei primi mesi dell’anno venturo verrà pubblicato da Runa Editrice, piccola ma agguerita e coraggiosa casa.
Ma di che cosa parla? Di cibo. Precisamente dell’uso che J.K. Rowling fa del cibo nella saga. Si intitolerà infatti Harry Potter: l’uso del cibo come strumento letterario. Un tema che, a quanto ne so, non è mai stato trattato nemmeno all’estero. Esistono infatti libri che sono ricettari completi, sia in Italiano (ricordo il gustoso ricettario dell’amica Luisa Vassallo, A tavola con Harry Potter) che in Inglese. Ma nulla che analizzi lo sviluppo del tema culinario nei romanzi e nel marketing annesso.
Anche nel mio volume ci sarà una piccola manciata di ricette riprese dal materiale della mia vecchia Guida Supereva del 2004, ma giusto come corollario, quasi una brevissima pausa per la merenda fra una disamina e l’altra. Mentre come elemento di novità sarà contemplata una dozzina di ricette molto elementari per far pasticciare in cucina anche i più piccoli. Anche questo un lato inesplorato, nonostante sia noto che i bambini amino darsi da fare con impasti e ritagli vari.
Il libro sarà composto da nove capitoli, secondo la seguente outline: […] <<<<continua>>>>

E infine un’altra novità che riguarda la sottoscritta: Runa Editrice pubblicherà anche la seconda parte del mio saggio sulle figure materne presenti nella saga del maghetto con la cicatrice a saetta. La prima parte fa parte dell’antologia di beneficenza “Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling” dal titolo “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” edito Camelozampa, analizzava le figure materne principali e di maggior risalto,

mentre la seconda parte, dal titolo “Mamma non mamma: le madri minori nel mondo di Harry Potter” analizzerà le madri “minori”, quelle che appaiono anche solo in accenno ma comunque sempre chiave di volta di un intreccio narrativo complesso e mai banale.

A gennaio, in uscita prima in ebook e poi in versione cartacea.

Quindi, fan della saga di Harry Potter, stay tuned because something wicked this way comes!

SCRIVERE DONNA: INTERVISTA A MARINA LENTI

SCRIVERE DONNA 22/ Intervista a Marina Lenti, di Laura Costantini

Lo dico smarinalentipesso, ma credo che stavolta sia più vero di altre: Marina Lenti è un’autrice preparatissima e non a caso il suo ultimo libro è un corposo saggio dedicato agli aspetti metafisici della saga di Harry Potter, ma soprattutto è una persona che non le manda mai a dire. Ecco quello che pensa di quei fenomeni editorial-marketing che molte altre intervistate non hanno saputo individuare: “Il fatto che ci sia pubblico così letterariamente ineducato da premiare una ciofeca come ’50 Sfumature di Grigio’ è allucinante e dà da pensare sul livello medio che le scuole in tutto il mondo forniscono. Perché se un adulto non si rende conto che quel libro è scritto coi piedi, allora dovrebbe tornare dritto dritto  in terza elementare. E non parlo di struttura o personaggi, quello posso anche capire che molti non colgano certo piattume cartonato, soprattutto se è gente che legge forse un libro all’anno… Parlo proprio di sintassi.”

Se volete uno sguardo severo e disincantato sul panorama editoriale italiano, eccovi serviti.

– Quando hai deciso di scrivere e perché?

Se si parla di scrivere come attività giornalistica, ho iniziato ad accarezzare l’idea verso i 14/15 anni e ho iniziato a concretizzarla qualche anno dopo, con le prime collaborazioni freelance. Se invece si parla di libri, non è che sia mai stata un’idea fissa come quella dei giornali, però il primo tentativo l’ho fatto a 10 anni. Io e una mia amica ci eravamo innamorate del Cipollino di Gianni Rodari e così, sulla scia dell’entusiasmo, decidemmo  di scrivere anche noi un romanzo per ciascuna, ovviamente per nulla consapevoli di misurarci con un maestro dei libri per l’infanzia. Ma la mancanza di freni inibitori in tema di volontà creativa è una delle cose belle dei bambini. <<< CONTINUA>>>

Marina Lenti la conosco da molti anni ormai. Fin dai tempi del forum della sua Guida di Harry Potter su Supereva.it oggi non più online. La seguo e ho avuto l’onore di collaborare con lei per due iniziative molto belle, di sua idea e di sua iniziativa: Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling, antologia a favore di Fondazione Theodora Onlus e Code di Stampa, antologia di beneficenza animalista e lavorare con lei è stata una delle esperienze più costruttive ed arricchenti che io abbia mai potuto fare nella vita. I suoi libri sulla saga di Harry Potter sono fondamentali per la comprensione di uno dei fenomeni letterari più importanti della narrativa mondiale contemporanea. http://www.marinalenti.com

POTTEROLOGIA: DUE PANINI DA MANGIALIBRI.IT

due

Articolo di: Simona Biancalana

Dieci saggi, dieci sguardi sul fenomeno Harry Potter, dieci approfondimenti unici e originali di questa favola moderna. Potterologia offre spunti e curiosità per arricchire la nostra conoscenza babbana dell’universo magico di J.K. Rowling: come i personaggi di carta sono stati disegnati e portati sul grande schermo, le difficoltà degli adattamenti cinematografici, i problemi di traduzione e adattamento. Ma il libro fornisce anche un’analisi non scontata della costruzione del mondo, la complessità e la ricchezza dei dettagli apparentemente non necessari (sapreste immaginare Luna Lovegood senza i Nargilli?), l’approfondimento delle relazioni personali. Mostra e spiega i tanti elementi che fanno di questa saga un grande racconto di formazione contemporaneo…

Si è vero. Di Harry Potter si è scritto di tutto. Ma per un vero fan del maghetto non è mai abbastanza. C’è sempre qualche dettaglio da scoprire, qualche curiosità di cui deliziarsi, nuovi modi di reinterpretare le storie. E sicuramente queste pagine sono in grado di soddisfare il bisogno onnivoro dei potteriani. Potterologia mette in evidenza soprattutto gli elementi pedagogici della saga: l’importanza dell’amicizia, le relazioni familiari, la costruzione del mondo fantastico come scuola di magia e di vita. I capitoli mappano le relazioni e i modi in cui i tanti personaggi ci strappano un sorriso. Questo rende il testo ancora più in linea con la natura del progetto. Gli undici autori – tutti esperti ma soprattutto fan delle avventure tracciate dalla Rowling – hanno prestato il loro contributo a titolo gratuito per finanziare la fondazione Theodora, che si occupa da anni in Italia di intrattenere i piccoli pazienti dei reparti pediatrici attraverso il metodo e la filosofia di Patch Adams. Due aspetti degli di nota: il contributo di Marina Lenti, autrice del miglior saggio su ll’argomento in Italia, L’incantesimo Harry Potter, e le stampe di copertine di altre pubblicazioni europee, davvero uniche e particolari. E’ sicuramente una lettura piacevole per chi abbia voglia di immergersi ancora nelle atmosfere magiche di Hogwarts. In fondo, a chi non manca Harry?

UN PO’ DI AUTOCELEBRAZIONE…

Qualche recensione al libro POTTEROLOGIA: DIECI AS-SAGGI DELL’UNIVERSO DI J.K. ROWLING edizione CAMELOZAMPA e al mio saggio “Mamma non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” :

ANOBII

Zardoz:

10 saggi per una saga per ragazzi? Sembra follia invece, tutti insieme, costituiscono un bel libro. Uno perchè il mondo che analizzano non è qualcosa di estraneo a noi, ma è la nostra vita ambientata in un universo fantastico, con tutti i sentimenti e le emozioni che ben conosciamo o, per quanto riguarda la Scuola, abbiamo conosciuto nei tanti anni passati dietro ai banchi. Poi perchè gli argomenti dei saggi sono comuni a tanti altri momenti, dalla difficoltà delle traduzioni (Meglio salvare il significato o la comprensione del lettore?), alla difficoltà di essere mamma (e, nei sette libri della Rowling, di famiglie e di mamme se ne incontrano un buon numero e molto differenti tra loro), all’amicizia (il vero elemento fondante della saga), fino ad una piacevole e attenta analisi degli animali immaginari (quanto amo gli Schiopodi Sparacoda!) Infine, dagli attenti lettori dei libri su Harry Potter, quali gli autori dei saggi, ho potuto riconoscere e scoprire nuovi punti di vista e valide analisi (tipo quella alchemica o la visione junghiana del rapporto Potter-Voldemort). Insomma, veramente un buon libro, e non solo per gli amanti di HP!

Lauraetlory:

Questa raccolta di saggi e’ la risposta a chi ancora afferma che la saga della Rowling sia una roba da bambini. Ci volevano dieci saggisti per dimostrare agli scettici la profondita’ della scrittura dell’autrice scozzese e dei personaggi che ha saputo creare. E sebbene questa raccolta sia pienamente apprezzabile solo da chi, come me, e’ un potteriano doc, ne consiglierei la lettura a tutti coloro che hanno assistito a un evento letterario di portata mondiale e non se ne sono accorti.

Modessa:

Un bel saggio, sentito, ricco di spunti interessanti e riflessioni preziose, ma anche di alcune ovvietà e qualche punto di vista troppo opinabile, almeno tra filopotteriani. Come in ogni Hogwarts che si rispetti, ho la sensazione che ci sia chi ha fatto il compitino e chi ha studiato anche di notte, ha assorbito e digerito non solo la lezione, ma le riflessioni e gli ulteriori approfondimenti. Bellissima e lodevole l’iniziativa benefica, carina la copertina, nel complesso lettura soddisfacente

Lunabluxxx:

Piacevoli e gustosi questi as-saggi, ciascuno illumina una particolare sfaccettatura del mondo di Harry Potter e fa apprezzare ancora di più la già nota (al potterista appassionato;-) ricchezza di possibili chiavi di lettura della saga! Personalmente ho apprezzato moltissimo, in particolare, i saggi di Chiara Codecà sui “volti” di Harry Potter (…sì, poi sono andata a vedermi le copertine delle edizioni estere!), di Amneris Di Cesare sulle mamme (Molly forever!), di Ilaria Katerinov sulla traduzione del settimo libro (a quanto la riedizione aggiornata del mitico Lucchetti babbani e medaglioni magici?) e quello di Luisa Vassallo sulla magia del buonumore, che secondo me è la vera marcia in più dello stile della Rowling.

LadyArwen7:

Mi mancava la lettura di qualcosa che potesse essere sia abbastanza fluido che abbastanza interessante da poter essere letto nel giro di qualche ora. Andando nello specifico… Molto bella l’idea di riunire in un unico libro più saggi scritti su Harry Potter da parecchi autori e appassionati della saga sia perchè risulta innovativo e diverso rispetto i tanti libri dedicati al maghetto che circolano ormai da anni nelle librerie (cosa che permette di mettere in risalto il libro rispetto ad altri apparentemente simili), sia perchè, nonostante la varietà dei saggi, gli autori e la curatrice Marina Lenti (eccellente come sempre) sono stati in grado di mantenere ugualmente un filo conduttore e un quadro generale che rendesse il tutto più compatto ed omogeneo e quindi più facile, scorrevole e piacevole da leggere (questo grazie probabilmente anche ai piccoli intermezzi inseriti). E’ stato interessante esplorare diversi ambiti del fenomeno Potter, alcuni dei quali anche piuttosto originali, scoprendo curiosità o collegamenti a cui prima non avevo fatto caso o che avevo dato per scontati. Questa raccolta ha infatti il pregio di racchiudere in un unico libro più argomenti, curiosità e soprattutto punti di vista su Harry Potter, J.K. Rowling e tutti gli ambiti ad essi connessi.  Nel complesso mi sono piaciuti tutti i saggi (nonostante qualche errore qui e li che mi è sembrato di notare), anche se alcuni li ho apprezzati e mi hanno coinvolta più di altri sia per gli argomenti trattati sia per la passione con cui sono stati scritti. Molto belle e quasi tutte molto azzeccate la citazioni di altri autori o libri inserite nei vari saggi. Bellissima inoltre l’idea di dare una parte del ricavato in beneficenza…  Per concludere, in generale mi ritengo piuttosto soddisfatta e consiglio la lettura di questo libro a tutti gli altri appassionati di Harry Potter. ^_^

Fairyjun:

Un bel libro che si legge velocemente scritto da persone che il mondo magico non solo lo conoscono ma lo apprezzano. Un viaggio che con comparazioni e veri approfondimenti ti mette in pace con il mondo babbano che non capisce. Così, quando mi diranno: “ma leggi quei libri lì?” ho un sacco di spunti e argomentazioni dotte da citare. Bello, bello davvero.

Albus:

Ho ricevuto questo bellissimo dono da Kate, “Maestra – giardiniera” del Giardino Segreto, in occasione della visita alla mostra di Artemisia.  Il libro contiene dieci ‘as-saggi’ dell’universo creato dalla Rowling, che contribuiscono a svelare interessanti aspetti del mondo magico Hogwartsiano o a creare interessanti paralleli tra personaggi diversi, facendoceli conoscere sotto un’altra prospettiva.
I proventi dei diritti d’autore di questo libro saranno devoluti a favore della Fondazione Theodora, che si occupa di supportare i bambini ospedalizzati (http://www.theodora.it)
«Il cameratismo è fondato sul fare insieme, l’amicizia sul sentire insieme, non nell’avere necessariamente le stesse opinioni, ma nel sentire, nel provare la medesima importanza per le medesime cose, e spesso in questo nel differenziarsi dal resto dell’umanità» [La Compagnia di Hogwarts – Paolo Gulisano].

Tutti i saggi meritano di essere letti con attenzione. Questi i titoli che, a mio personalissimo giudizio, sono risultati più interessanti ed originali:
• La Fonte della Buona Sorte: un’allegoria alchemica, di Marina Lenti.
• La Compagnia di Hogwarts: l’amicizia nella saga di Harry Potter, di Paolo Gulisano.
• Luci dall’Ombra: tracce archetipiche in Harry Potter, di Rita Ricci.
• Mamma o non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter, di Amneris Di Cesare

Diario dei pensieri persi: 

A completare il ricco quadro di temi, due saggi dedicati alla dimensione della famiglia: il primo, dal carattere riassuntivo, analizza i quattro nuclei famigliari fondamentali per il destino del protagonista – Potter, Malfoy, Dursley, Weasley – (“Famiglie magiche o famiglie babbane? Forse solo famiglie…” di F. Cosi e A. Repossi), il secondo, con qualche spunto davvero toccante, analizza le figure materne che compaiono nella saga (“Mamma o non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter” diAmneris Di Cesare). Insomma spunti, dicevamo, as-saggi che fan venire una gran fame. Di saperne di più, di riflettere, di indagare, di approfondire. Di rileggere i libri della saga, e di leggere i libri potteriani che alcuni degli autori dell’antologia hanno già pubblicato, con la stessa passione dedicata a questi saggi4. Ultima nota e motivo in più per acquistare l’antologia: parte del ricavato verrà destinato allaFondazione Theodora, che si occupa di supportare i bambini ospedalizzati attraverso la terapia del sorriso. Sarà un po’ come rendere uno dei tanti sorrisi che questa meravigliosa saga fantasy ci ha regalato lungo gli anni!

Mamma o non mamma: la sfida di essere madri nel mondo di Harry Potter, di Amneris Di Cesare

Appassionata della saga di Harry Potter, ghost writer e webmistress del forum/laboratorio per scrittori esordienti F.I.A.E., Amneris Di Cesare si focalizza sulla figura materna nella saga di Harry Potter attraverso l’analisi di donne molto diverse tra loro: Lily Potter, Merope Gaunt, Petunia Dursley, Augusta Paciock, Narcissa Malfoy, Walburga Black e Molly Weasley. Pur non ricchissima sotto il profilo metodologico, la comparazione tra le scelte effettuate da queste madri (perché come ci ricorda la Rowling, “sono le nostre scelte che dicono chi siamo veramente, molto più delle nostre qualità”), è interessante e offre spunti di riflessione soprattutto quando a essere analizzate sono figure come Merope Gaunt e Walburga Black poco approfondite nella saga. (Voto: 3/5)